FOLLIA AD ALCAMO
 
CIRCO TRA LE CASE E SOTTO I BALCONI CON L'OK DEL COMUNE
 
NOITA CHIEDE IMMEDIATO SGOMBERO
 
IL PRESIDENTE NAZIONALE, ENRICO RIZZI:
 
"IL SINDACO SARA' DENUNCIATO, COMPORTAMENTO DEPLOREVOLE ED INACCETTABILE"
 


 
Alcamo. Cittadini preoccupati per la loro incolumità contattato da ieri il Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali: "Abbiamo le tigri sotto casa, i camion sotto i nostri balconi. Aiutateci perchè la nostra incolumità è seriamente a rischio. Se scappa un animale o scoppia un incendio chi ne risponde?" - è il grido di allarme di alcuni residenti della Via Vito La Rocca che da giorni si ritrovano il circo "Wigliams" praticamente tra le loro case. Gli abitanti hanno chiesto l'intervento del Presidente Nazionale dell'associazione, Enrico Rizzi. Informato di ciò telefonicamente, seppur a Napoli, Rizzi ha contattato immediatamente il sindaco di Alcamo, Domenico Surdi, senza ottenere però alcuna risposta. Così ha chiamato il Comandante della Polizia Municipale, Dott. Giuseppe Fazio, il quale ha riferito che esiste un'autorizzazione del comune per l'occupazione del suolo pubblico e un'autorizzazione del Commissariato di P.S. di Alcamo per lo svolgimento delle attività circensi.
 
Peccato però che queste autorizzazioni devono arrivare esclusivamente dopo che si sia riunita la Commissione Vigilanza sui Pubblici Spettacoli che deve rilasciare i pareri favorevoli all'attendamento del circo. Il Presidente del NOITA invece ha scoperto, su conferma del Comandante dei Vigili, che mai nessuna commissione si è riunita. Il circo quindi è totalmente fuorilegge.
 
Rizzi pertanto questa mattina appena rientrato non solo si è recato sul posto per incontrare alcuni cittadini, bensì ha inviato un atto urgente di DIFFIDA al sindaco ed al comandante della Polizia Municipale di Alcamo, chiedendo l'immediato sgombero del circo. La nota è stata inviata anche al Sig. Questore, a S.E. Prefetto di Trapani, nonchè al Servizio Veterinario dell'ASP di Trapani (VEDI ALLEGATO).
 
Dichiarazione di Enrico Rizzi, Presidente Nazionale del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali Onlus:
 
"Siamo davanti ad un evidente spregio del non rispetto delle leggi vigenti a tutela dell'incolumità pubblica, dell'igiene, della sanità, nonchè del benessere degli animali. E' intollerabile, inaccettabile e incredibile che sindaco, comandante dei vigili, dirigenti comunali e funzionari pubblici dimostrino di ignorare le disposizioni vigenti in maniera così spavalda. Ricordo al sindaco neo eletto che sta amministrando un comune e non la sua dimora. Ha dei precisi doveri e delle precise responsabilità essendo autorità sanitaria locale, di pubblica sicurezza e responsabile del benessere degli animali sul suo territorio. Sarò costretto a denunciarlo per il reato di abuso d'ufficio e qualora dovesse ignorare la mia richiesta di sgombero dell'area, verrà denunciato anche per il reato di omissioni d'atti d'ufficio. Provo a contattarlo da ieri in tutti i modi e anche sul suo cellulare ma non risponde e neppure richiama (il mio numero lo conosce bene). Il suo comportamento è deplorevole ed inaccettabile".
 
 
ALCAMO, 14 ottobre 2016