Il presidente

Enrico Rizzi

Enrico Rizzi, classe 1989, è nato a Erice (TP) l'1 dicembre. Diplomato ragioniere e perito tecnico commerciale. Appena diplomato, ha subito avuto la fortuna di inserirsi nel mondo del lavoro, ricoprendo un incarico dirigenziale presso un ente di formazione professionale nel settore dell'informatica. Vegetariano dall'età di 12 anni, è diventato vegano all'età di 21 anni. Da sempre impegnato nella tutela giuridica degli animali, dal 2009 ricopre anche il ruolo di Capo della Segreteria Nazionale del Partito Animalista Europeo, primo partito impegnato nella tutela degli animali, riuscendo ad ottenere eccellenti risultati. Rizzi infatti è conosciuto in tutta Italia per aver sospeso il gioco dell'oca a Butera (CL) dopo 200 anni di storia, per aver fatto smontare il tendone a diversi circhi italiani che usano animali, per aver fatto condannare diversi cittadini e rappresentanti delle Istituzioni per non aver rispettato le normative vigenti, per aver fatto centinaia di denunce in diverse Procure della Repubblica italiana. Nel lontano 2006, Rizzi ha anche ottenuto un riconoscimento di collaborazione dall'allora questore della provincia di Trapani, Dott. Giuseppe Gualtieri. Tutt'ora Enrico Rizzi collabora giornalmente con le Istituzioni (Prefetti, sindaci, ecc..) per l'applicazione delle leggi a tutela degli animali. Da giugno 2015, a causa delle minacce e ritorsioni subite per la lotta alla zoomafia, la Prefettura di Trapani ha disposto un servizio di tutela e vigilanza presso la sua abitazione.

SEGUILO SU: FACEBOOK - TWITTER - INSTAGRAM